Cookery Lab

Scuola di pasticceria a Milano

Seguici su

News

Corsi, appuntamenti, fiere ed eventi

6° Coppa Italia della Pasticceria Artistica 2017: la vincitrice del premio “Miglior tecnica innovativa”si racconta a CookeryLab

Pubblicato
Pubblicato in: Pasticceria - Cake Design - Interviste - Innovazioni - Eventi

“Umiltà, curiosità e studio continuo: questa la ricetta per poter crescere professionalmente”. Gina Assini, vincitrice del premio “Miglior tecnica innovativa” alla 6° Coppa Italia della Pasticceria Artistica al Sigep 2017 si racconta a CookeryLab.


Gina Assini Miglior tecnica innovativa alla 6° Coppa Italia della Pasticceria Artistica


Ciao Gina, cosa fai nella vita? Raccontaci un po’ di te…


Ho deciso di occuparmi della mia famiglia fino a quando 4 anni fa, scoprendo il mondo del cake design e l’arte in esso racchiusa, da subito è nata in me la voglia di approfondire e sperimentare nuove tecniche.
Questo mi  ha portato ad esprimere la tecnica della ghiaccia in modo diverso rispetto a quello convenzionale ed è nata così la mia royal icing panting.
Purtroppo dopo due anni ho dovuto mettere in un angolo le mie creazioni e il mondo del cake design per affrontare e superare un qualcosa di più grande che la vita a volte riserva.  
E’ grazie a questo momento difficile che ho avuto poi la forza di rialzarmi e ricominciare promettendo a me stessa, e non solo, di realizzare qualcosa di unico, un qualcosa che potesse rappresentare un vero e proprio riscatto per la mia vita.
Da tutto questo nasce ArtGel.

Il tema conduttore del contest Glamour Italian Cakes era Cartoon Mania. Da dove nasce l’idea di realizzare proprio quella piece e come l’hai sviluppata?


La pièce da me realizzata parte dall’idea di creare una torta edibile in ogni sua parte, vassoio compreso realizzato in isomalto. Il tema Cartoon mi ha riportato ai miei ricordi d'infanzia e ho cosi' voluto ripercorrere attraverso ogni piano torta un decennio della televisione e delle relative programmazioni dei cartoni animati, partendo dagli anni '80 ...anni della mia infanzia.
Per il primo livello ho scelto di riprodurre una delle prime TV a colori degli anni ‘80, anni in cui in Italia va in onda la famosa serie televisiva Candy Candy, un manga tratto da un famoso romanzo e successivamente prodotto in una serie televisiva anime.
Il secondo livello è dedicato agli anni ’90, per i quali ho riprodotto una TV con schermo 4:3 e ho scelto uno dei maggiori successi dell'animazione di quegli anni : Sailor Moon, una simpatica ragazzina guerriera.
A chiusura dei due livelli ho posizionato un topper che riproduce la TV moderna, ultrapiatta, lucida e con effetti 3D. I simpaticissimi Minions, scelti come cartoon , sono i protagonisti del topper. 

Quale tecniche e materiali hai utilizzato per la tua realizzazione?


Oltre alla tecnica del modelling ho voluto sperimentare nuove tecniche come l'isomalto, rappresentato in questo caso dal vassoio, cercando, attraverso la opacizzazione, l'effetto marmo e aerografandolo con diverse sfumature di colore per ottenere le gradazioni desiderate.
 Inoltre non poteva mancare la mia tecnica di royal icing painting, elemento importante della mia creatività. Ovviamente ho voluto rappresentare al meglio la qualità e le caratteristiche chiave del mio nuovo prodotto utilizzandolo sulla maggior parte degli elementi che costituiscono la piece.

Ci racconteresti il materiale da te ideato e per il quale hai deposito anche un brevetto?


E' difficile poter spiegare nei dettagli le caratteristiche di ArtGel perché ho sperimentato e continuo a sperimentare le diverse potenzialità del prodotto e le sue svariate applicazioni nel mondo della pasticceria e del cake design. 
Naturalmente il modo migliore per comprendere le potenzialità del prodotto sia quello di utilizzarlo. 

Ecco a voi un bel video dedicato alla scoperta e all'utilizzo di Art Gel.



Quale Master sceglierai fra quelli disponibili presso CookeryLab? Perché?


Mi piacerebbe poter conoscere tecniche e segreti del cioccolato lavorandolo e frequentando il corso di Cioccolato base. Sono una persona curiosa di natura e ho voglia di scoprire e sperimentare un nuovo materiale che non sia pasta di zucchero e ghiaccia. Ecco perché penso che sceglierò di scoprire le basi imprescindibili della cioccolateria e le migliori tecniche in compagnia del Maestro Stefan Krueger.
  

Progetti per il futuro?


Desidero costruire il mio futuro sulle basi poste con tanto studio e tanti sacrifici, offrendo sul mercato e nel mondo professionale innovazioni che siano migliorative, interessanti e coinvolgenti per chi come me ha una grande passione per questo mondo.
 

Cosa consiglieresti a chi vuole intraprendere un percorso da pasticcere professionista?


Consiglio di imparare dai Grandi Maestri del settore senza dimenticare che l'umiltà, la curiosità e il continuo studio sono alla base per poter crescere professionalmente. Questo permette non solo di comprendere le tendenze del settore ma soprattutto di realizzare qual è la nostra strada.

Ringraziamo Gina Assini per la sua disponibilità e le facciamo ancora una volta i nostri complimenti per l'ennesimo traguardo raggiunto, augurandole buona fortuna per il futuro!

A presto!

Commenti

Immagini